bonarda

Bonarda Frizzante Secca

D.O.C. Piemonte

            

 

ZONA DI PRODUZIONE:  Piemonte

UVAGGIO:   Bonarda piemontese 100 %  

GRADAZIONE ALCOLICA : 12,5 %

DESCRIZIONE DEL VINO:

Colore: rosso rubino con unghia violacea

Odore: vinoso, con sentori di frutta rossa a bacca piccola in particolare la marasca

Sapore: molto brioso, molto fruttato, lungo, con buona vena acida

DA CONSUMARSI ENTRO:  di preferenza entro l’anno

                                                 

COMMENTO:

 

Da non confondersi con quella che impropriamente nella vicina Lombardia, sulle colline dell’Oltrepò Pavese, viene soprannominata Bonarda ma è a tutti gli effetti una Croatina altrimenti conosciuta come Uva Rara, questo vitigno autoctono piemontese sembra derivare il suo nome dall’aggettivo “buono”, che ne identifica in modo preciso ed incontestabile le qualità intrinseche.

Una buona struttura ed alcolicità non disgiunte ad una vibrante vena acida sottolineata dalla freschezza apportata dalle bollicine ne fanno un vino immediato ma importante nel contempo.

Ideale con gli antipasti a base di salumi, dal salame fresco a quello cotto, non vi sarà alcun insaccato che non s’accompagni al meglio a questo vino. Naturalmente anche tutte le altre portate a base di carni suine come lo zampone, le salsicce o la porchetta si abbinano ottimamente a questo rosso, che non disdegna comunque l’accoppiamento con tutte le carni, come per esempio i fritti misti.

Rosso allegro per mangiate tra amici, ottimo compagno di merende all’aria aperta, può essere consumato anche nelle stagioni più calde avendo cura di abbassarne leggermente la temperatura di servizio poco sotto i 14° C.