Cortese del Piemonte

DOC  2017

 
     
 
Cortese
 

scheda tecnica

 

ZONA DI PRODUZIONE:  Piemonte, province di Alessandria, Asti e Cuneo.

UVAGGIO: Cortese 100 %.

GRADAZIONE ALCOLICA : 12 % Vol.

DESCRIZIONE DEL VINO:

Colore: paglierino chiaro, tendente al verdolino in gioventù.

Odore: floreale, tenue ed elegante ma persistente.

Sapore: asciutto, morbido, sapido, di buona acidità.

DA CONSUMARSI ENTRO:  un anno dopo la vendemmia.

 

 
  

 
  

COMMENTO:

Conosciuta e coltivata già nel XVIII secolo, l’uva autoctona Cortese, la più diffusa a bacca bianca in Piemonte, è alla base di noti vini sabaudi tra cui certamente spicca per rango e notorietà il Gavi.

Già dal nome (in dialetto piemontese Courteisa, Corteis) è chiaro quanto sia i viticoltori che i consumatori tenessero da sempre in somma considerazione questa varietà per la grazia e leggiadria che esprime nei vini da essa derivati.

Bianco profumato e ricco al naso, con note floreali evidenti, si presenta al palato con un’ottima acidità, sinonimo di vitalità in perfetta sintonia con il leggerissimo perlage residuo, ed una dolcezza in chiusura che lo rende alquanto invitante, piacevole e morbido.

Perfetto come aperitivo può accompagnare, servito non troppo freddo, cioè poco sopra i 10° C, l’intero desinare a partire da primi al sugo di verdura, minestre cremose o agnolotti in brodo. Ottimo naturalmente con portate di pesce e carni bianche (involtini o petti di pollo impanati) si esalta con preparazioni a base di uova (frittate, omelette) e quiche lorraine.

Vitigno intrinseco alla “piemontesità” tanto che alcuni, stravolgendone il significato, lo individuano a torto come il protagonista del celebre detto: “Piemontese, falso e cortese!”

 
Pagina Iniziale

Pagina Precedente