Chianti Classico D.O.C.G.

Gran Selezione 2015

“Magnificus!”



ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, area del Chianti Classico, comune di Castellina in Chianti (SI), vigneti Pergoline e Vignetino (500 m s.l.m.) dell’azienda Fattoria Nittardi

UVAGGIO: 100 % Sangiovese GRADAZIONE ALCOLICA : 13,5 % vol

DESCRIZIONE DEL VINO:

Colore: rosso rubino profondo Odore: esuberante, dai tipici sentori di viola mammola, giaggiolo nonché di frutta di sottobosco Sapore: elegante, sontuoso, con tannini morbidissimi grazie al lungo invecchiamento in barrique

DA CONSUMARSI ENTRO: 10-15 anni

COMMENTO:

E’ recentissimo l’inserimento nel disciplinare di produzione del Chianti Classico della menzione “Gran Selezione” che va a porsi all’apice della piramide qualitativa della DOCG, prevedendo ulteriori restrizioni rispetto alla già rigidissima ed elitaria categoria della “Riserva”. Un invecchiamento ancora più lungo in cantina (almeno 30 mesi!), una selezione esasperata dei vigneti aziendali di origine ed una analisi sia chimica che organolettica stringente da parte di una commissione d’assaggio nominata ad hoc sono le chiavi con cui il Consorzio ha voluto proteggere la massima espressione dei prodotti di quel territorio magico. La Fattoria Nittardi, piccola azienda tra le più blasonate del territorio (vedi i molti 3 bicchieri del Gambero Rosso collezionati negli ultimi anni), ha deciso col grande millesimo 2015 di produrne per la prima volta 10.500 bottiglie ed affidarne la vendita in esclusiva mondiale al gruppo Pieroth.

Per rivestire il gioiello di famiglia non poteva che essere utilizzata l’immagine dell’antico e celebrato proprietario di Nittardi che era niente popò di meno che Michelangelo Buonarroti e della sua opera più celebre a livello planetario, la Cappella Sistina. In ogni cartone infatti sono contenute 6 bottiglie con etichette differenti che riportano ciascuna particolari dell’affresco riportato sulla celebre volta, tra cui ovviamente quelli immancabili di Adamo e Dio oltre a sibille e profeti. Questo gioiello è stato battezzato “Magnificus!” senza necessità che se ne spieghi il riferimento. Viene così dato il privilegio di proporre ai nostri clienti in esclusiva un “magnifico” rosso firmato, nel vero senso della parola sulla retro etichetta, da un altro magnifico toscano ovvero Carlo Ferrini, enologo di fama mondiale che da anni cura i vini di Nittardi. Che resta da aggiungere alla presentazione di cotanto rosso, che fa dell’eleganza stilistica e complessità strutturale i suoi capisaldi? Stappato in anticipo e servito intorno ai 18° C potrà nei prossimi lustri rendere onore a riunioni conviviali al desco, impreziosendo in particolar modo portate a base di carni rosse, dalla Fiorentina alla rostinciana, dal cinghiale in umido alla porchetta con qualche fetta di pecorino, meglio se di Pienza, per nettarsi la bocca,

SELEZIONATO PER PICCOLOMINI IN ESCLUSIVA DA CARLO FERRINI

Fiorentino di nascita, toscano per cultura enologica, bordolese per passione, Carlo Ferrini si è laureato alla Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università di Firenze nel 1978, con una tesi poi pubblicata in microbiologia delle fermentazioni alcoliche. Conseguita l’abilitazione quale dottore agronomo inizia la sua collaborazione con il Consorzio Vino Chianti Classico, del cui Ufficio Tecnico assume la responsabilità nel 1986. In questo periodo, attraverso l’esperienza di laboratorio e l’assistenza tecnica alle aziende consorziate, acquisisce una profonda conoscenza viticola ed enologica del territorio chiantigiano, approfondendo in particolare lo studio e la valorizzazione del Sangiovese. E’ proprio questa esperienza che gli consente di ideare e poi seguire tecnicamente il progetto di sperimentazione e ricerca “Chianti Classico 2000”, maturando una preparazione specifica sulla selezione dei cloni di Sangiovese , di cui oggi è uno dei maggiori e riconosciuti esperti. Nel 1991 ottiene il titolo di Accademico della Vite e del Vino e l’anno dopo quello di Enologo. Nel 1992 inizia la libera professione ed oggi opera in prevalenza nella sua Toscana, dove collabora con alcune delle aziende di maggior prestigio, ma anche in Trentino, Friuli, Abruzzo, Sicilia. I risultati conseguiti in questi anni lo hanno fatto nominare dal Gambero Rosso “Enologo dell’Anno” 2000 ed il medesimo riconoscimento lo ha ottenuto nel 2003 dall’Ais, la più prestigiosa associazione italiana dei sommeliers. Nel 2008 gli è stato assegnato da Wine Enthusiast (Usa) il titolo di migliore enologo del mondo.

magnificus