Pinot Grigio Superiore

D.O.C.

Friuli Grave

2009

 

 

 

 

Una elevata concentrazione aromatica, con profumi netti ed insistenti di frutta a polpa bianca, in particolare la pera e l’albicocca, nonché di fiori di campo. La bocca è piena, lunga con note sapide e minerali ben evidenti.

 

 

Scheda Tecnica

COMMENTO:

E’ noto, anche se discutibile visto l’alto livello qualitativo che anche molti rossi “furlani” oggi raggiungono, che il Friuli sia terra di grandi bianchi e che ogni mezzo, lecito naturalmente, venga attuato pur di mantenere questo status guadagnato con fatica. E’ sotto quest’ottica che nasce la ristretta categoria dei vini “Superiori” all’interno della denominazione Friuli Grave, sposando cioè appieno la teoria, confermata del resto dalla pratica, che se facciamo produrre meno ogni vite, questa ci donerà un prodotto di maggior qualità, in cui zuccheri fermentescibili, ma soprattutto gli aromi primari e tutte le altre sostanze accumulate durante il ciclo produttivo della vite, in particolar modo nella buccia, risulteranno maggiormente concentrati. La riduzione drastica quindi della massima resa consentita ad ettaro, dai 130 quintali normalmente previsti dal disciplinare delle Grave a soli 100, accompagnata ovviamente da un grado alcolico minimo superiore di almeno un grado, è la via legislativa che i vignaioli friulani si sono dati per garantire ed ottenere vini dalle caratteristiche organolettiche per l’appunto “superiori”.

Il Pinot Grigio, vitigno di gran moda, che si ottiene grazie a questo accorgimento presenta in effetti una elevata concentrazione aromatica, con profumi netti ed insistenti di frutta a polpa bianca, in particolare la pera e l’albicocca, nonché di fiori di campo. La bocca è piena, lunga con note sapide e minerali ben evidenti.

Grazie alla notevole complessità e concentrazione  si può permettere di accompagnare oltre alle classiche portate di pesce, antipasti di molluschi, risotti , sformati di verdure anche carni bianche  (ottimo col vitel tonnato o l’insalata di pollo) e formaggi non troppo maturi o saporiti. Servire leggermente più caldo di un bianco standard, intorno ai 12° C.

 

ZONA DI PRODUZIONE:  Friuli, zona della Grave.

                                             

 

UVAGGIO:    100 % Pinot Grigio.

             

  

RESE MASSIME:   100 quintali d’uva per ettaro.

                                     70 ettolitri in vino per ettaro.

 

GRADAZIONE ALCOLICA: 12,5 % Vol.

 

 

DESCRIZIONE DEL VINO:

 

Colore: bianco paglierino, con unghia verdolina.

Odore: fruttato, molto intenso, con note di pera e altra frutta a polpa bianca.  

Sapore: di buona struttura, intenso, sapido.

 

 

DA CONSUMARSI ENTRO:  è un bianco da consumarsi giovane.

 

 

 

 

Pagina Iniziale

Pagina Precedente