SAUTERNES - CHATEAU LA RIVIERE

APPELLATION SAUTERNES CONTROLEE 

Muscadelle

Semillon

Sauvignon Blanc

...Il Sauternes e' certamente una delle zone più carismatiche e note all'interno del panorama dell'enologia francese, la più conosciuta al mondo certamente per quanto attiene ai vini dolci...

 

Scheda Tecnica 

Commento:

Il Sauternes e' certamente una delle zone più carismatiche e note all'interno del panorama dell'enologia francese, la più conosciuta al mondo certamente per quanto attiene ai vini dolci. Qui è stata inventata la metodologia produttiva, perversa dal punto di vista agronomico, ma geniale da quello qualitativo, che prevede e valorizza l'attacco degli acini da parte di un fungo patogeno visto altrove con terrore in viticoltura, la Botrytis Cinerea o, come viene gentilmente chiamata in quest'area, Botrytis nobilis. Un fungo che posizionandosi sull'acino, buca la buccia dello stesso e ne provoca il disidratamento, provocando così un forte arricchimento del contenuto zuccherino e apportando variazioni sui composti chimici che ne alterano e impreziosiscono le caratteristiche organolettiche.

Qui nasce e trionfa uno dei vini più cari e ricercati del mondo, il celeberrimo Chateau d'Yquem. Vino da fine pasto ma non solo da dessert, si esalta con formaggi erborinati e saporiti come il Roquefort o il nostrano Gorgonzola; tradizionalmente comunque la sua morte, come si suol dire, è l'abbinamento con il fois gras o patè di fegato d'oca. Forse sprecato, ma sublime, con la biscotteria secca è sicuramente perfetto da solo, lontano dai pasti, come vino da meditazione rilasciando, ogni volta che si porta il bicchiere al naso od alla bocca, sensazioni nuove e finissime.

Servire fresco, ma mai troppo, per permettere il dispiegarsi dei suoi meravigliosi profumi. La cassetta di legno da tre bottiglie utilizzata come imballaggio di questo Chàteau La Riviere, impreziosisce ulteriormente, se possibile, questo nettare che vanta numerosi tentativi d'imitazione, tutti destinati a fallire miseramente di fronte a cotanta storia e nobiltà.

Zona di produzione: Bordeaux , Est de Langon.

Uvaggio: Semillon, Muscadelle e Sauvignon blanc.

Rese Massime: molto contenute, a causa della disidratazione dei grappoli.

Gradazione Alcoolica: 14,5% vol.

Descrizione del Vino: Colore paglierino dorato carico; Odore ricco in sentori fruttati di agrumi (limone) e confettura d'albicocca; Sapore lunghissimo, dolce ma non stucchevole, segoso

Da consumarsi entro: già pronto, può invecchiare a lungo

 

 

 

 

 

 

Pagina Iniziale

Pagina Precedente